Pizzoni di Laveno (1103m)-Alto Verbano

Avendo un impegno in tarda mattinata e volendo comunque muovermi dopo tre settimane di fermo,  contattando gli amici della sponda magra, decidiamo di fare un giro panoramico, vista la bella giornata: Pizzoni di Laveno! Lasciamo l’ auto a Vararo e mentre ci prepariamo arrivano alcune auto di cacciatori che ci informano che in mattinata ci sarà una “battuta al cinghiale” sul versante Val Buseggia, proprio dove vorremmo tornare noi per cui decidiamo di modificare il rientro. Ci incamminiamo verso il centro paese e dopo un centinaio di metri sulla sinistra c’è una scorciatoia che fa al caso nostro. Raggiungiamo l’ asfalto che porta al Passo del Cuvignone, lo seguiamo per un altro centinaio di metri e a sinistra c’è il sentiero per Passo Barbè, che raggiungiamo e seguendo indicazioni proseguiamo per i Pizzoni di Laveno. In pratica si cammina sulla cresta e superate delle roccette arriviamo ad una Croce da cui la vista spazia a 360°. Proseguendo per cresta, un pò su e giù, finalmente arriviamo alla deviazione per il Passo Cuvignone. Raggiunto il Passo scendiamo a destra e al primo tornante c’è deviazione a sinistra per Monte Crocetta, Monte Nudo dove è stato esposto un cartello di pericolo “Battuta  al Cinghiale in corso”. In piena curva, parte il sentiero che ci riconduce all’auto lasciata a Vararo. Gran bella passeggiata, peccato non avere potuto fare quello in programma ma ci siamo divertiti ugualmente.

Amici della Montagna: Carlo-Flavio-Marietto

Scarica
Traccia GPS – Statistiche Orux Maps

2,259 Visite totali, 1 visite odierne

4 commenti:

  1. Carlo Brambati

    Grazie Flavio, veramente un peccato dover concludere in anticipo la camminata, tuttavia, sentiti i colpi di fucile non troppo distanti, buon senso ci ha suggerito di non proseguire. Comunque bella sgambata dopo 3 settimane di forzato riposo, causa maltempo e ginocchia. Alla prossima.

    • Carlo, la prudenza non è mai troppa, penso anch’io che abbiamo fatto la scelta più sicura…possiamo sempre ripetere con condizioni meteo buone e senza i cacciatori! (speriamo anche di non incontrare i cinghiali)…Ciao!

  2. Simpatica gita anche se io e Flavio abbiamo rischiato la vita per proteggere Carlo dagli spari dei cacciatori (l’abbiamo tenuto protetto nel mezzo, visto che era vestito color cinghiale)

    • Marietto, hai perfettamente ragione però ho rischiato forse di più io, sia perchè essendo davanti era più probabile essere sotto mira ma il peggio è che Carlo, stando in mezzo, aveva te dietro e, per sfuggirti, si avvicinava troppo a me… come ben sai non sopporto avere maschietti troppo vicino alla schiena e quindi sono stato costretto, quando si avvicinava troppo, ad accelerare il passo…non si sa mai!!! Sempre bello e divertente andare in montagna con voi! …a presto!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *