Aretzhorn (2680 m) – Spitzhorli (2729 m) – Sempione

Le previsioni danno bel tempo al Sempione e decidiamo di andare a vedere per poi  scegliere la gita in funzione della quantità di neve. Arrivati ad Engiloch guardiamo la possibilità di salire al Galehorn e poi decidiamo di proseguire fino al Passo del Sempione. La neve è scarsa e decidiamo di andare a fare l’ Aretzhorn e lo Spitzhorli. Purtroppo il cielo è coperto e la temperatura e bassina, ma si parte comunque sperando nel bel tempo. Il percorso è conosciuto e dopo essere passati sotto il Tochuhorn, giunti in prossimità della deviazione per Nanzlicke, deviamo a destra e proseguiamo in falsopiano su sentiero abbastanza evidente fino ad arrivare ai piedi della meta, dove inizia la salita, non molto ripida, per la vetta. Nel frattempo inizia a soffiare un vento gelido, abbastanza importante, per vestirci velocemente da inverno. Quattro foto a quanto offre il panorama, breve discesa e poi salita allo Spitzhorli classico, rinunciando di salire allo Spitzhorli più elevato di quota, per via della intensità del vento forte e gelato. Altre foto veloci e scendiamo direttamente a Hopsche per breve pausa pranzo e poi alle auto. Come succede spesso, giunti alle auto, arriva il sole a riscaldarci. Ottima compagnia e bella gita comunque!!! 

Amici della Montagna: Avio-Carlo-Flavio-Gian Mario-Marietto-Marta-Massimo-Maurizio

Download file: 2021-07-05-arezhorn-spitzhorli.gpx
Traccia GPS – Statistiche Orux Maps

 38,076 total views,  1 views today

4 commenti:

  1. Sergio Cremona

    Grande Flavio, quante volte su queste cime in inverno…ma per te anche di più! Complimenti, Sergio

    • Ciao Sergio…il percorso è molto bello, volevamo concluderlo con gli straffelgrat ma il vento gelido ci ha fatto rinunciare…peccato!
      A presto
      Flavio

  2. Eugenio Castiglioni

    Sempre piacevole leggere e vedere le foto della bella (freddina) giornata di montagna, in luoghi molto conosciuti….ma sempre affascinanti!
    Il gruppo di amici numeroso e simpatico è un valore aggiunto alla riuscita dell’escursione.
    Buona continuazione a tutti
    Ciao Flavio
    Eugenio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *