Pizzo Bandiera (2817m)-Alpe Devero

Bella gita, faticosa ma di grande soddisfazione. Partiamo dal Devero e pur mancando segnalazioni e grazie ai ricordi del passato, saliamo alla Piana della Rossa poi ci dirigiamo alla prima cresta a sinistra al centro della piana e mantenendo la cresta saliamo sino sotto la cresta finale a sinistra della vetta. Qui trovo Maurizio e Audrey che dopo aver tentato la cresta hanno rinunciato per sicurezza. Quattro chiacchiere e quando ho detto che avremmo salito la cresta, Audrey chiede se si può aggregare a noi…certamente! Intanto vedo arrivare gli amici (manca Irmo che si è fermato poco sotto causa crampi) e li invito a seguirmi ma loro deviano verso la  zona deve si erano fermati Maurizio e Audrey. Iniziamo la salita io e Mario e Audrey vedendoci salire chiede di poter venire con noi e così siamo in tre. La cresta è ripida e con rocce alquanto instabili e lentamente e con molta attenzione raggiungiamo la vetta. Audrey è veramente contenta e orgogliosa di avere fatto questo tratto di cresta. Ma dopo qualche foto ricordo, è giunta ora di scendere, dalla stessa parte. Anche la discesa è da fare con molta attenzione e cercando passaggi più consoni e tranquilli ritorniamo ognuno dai propri amici. Salutiamo Audrey e Maurizio che scendono e ci dirigiamo verso il nostro gruppo in pausa pranzo. Quattro chiacchiere e rientriamo dalla stessa parte di salita per recuperare Irmo che si è ripreso e tutti insieme, passando per la Piana della Rossa, ritorniamo alla Piana del Devero e alla macchina. Altra gran bella giornata e compagnia! 

Amici della Montagna: Avio-Cinzia-Donato-Flavio-Irmo-Massimo-Marietto-Mario

Scarica
Traccia GPS – Statistiche Orux Maps

 

 

13,182 Visite totali, 4 visite odierne

4 commenti:

  1. Eugenio Castiglioni

    Acc….Flavio, questa escursione è stata una bella impresa, vista la descrizione….
    Chi come me l’ha fatta con gli sci,ricorda quel semicerchio,su quella morena….faticosa comunque….seppur piu semplice….
    Complimenti a te ed agli amici, che ti hanno accompagnato….e ha chi rinunciato
    Buona continuazione
    Ciao
    Eugenio

    • Grazie Eugenio, sono salito dal versante opposto perchè mi sembrava meglio affrontare l’ ultimo tratto in diretta che passare dal ghiacciao…a parte il fatto che di ghiacciaio ne è rimasto molto poco, solo la parte del semicerchio ed è proprio ghiaccio vivo quindi se avessi portato gli altri avrebbero fatto molta più fatica e chissà quanti scivoloni…io ero fornito di corda e ramponcini, ma gli altri???
      Meglio così, quel percorso lo conoscevo avendolo fatto con Ezio in discesa… certo che con gli sci è meglio fare il percorso standard!
      Ciao!!!

  2. Ezio Cappelletti

    Bravissimi tutti !!!

    Ciao ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *